Medifarm Italia

Chi è Medifarm S.r.l.?

Medifarm nasce a Roma nel 1998 con l’obiettivo di distribuire medicinali e parafarmaceutici in Italia ed in Europa.
Gli ottimi rapporti commerciali soprattutto con il Nord Europa, con la Grecia e con gli USA, permettono all’azienda un forte sviluppo commerciale.
Negli anni l’azienda si trasforma ed entra a far parte di un gruppo Multinazionale Europeo che vanta sedi in Francia, Gran Bretagna, Spagna, Germania e Olanda  ; la struttura viene ampliata anche grazie all’apporto di professionisti del settore.
Oggi la Medifarm, oltre a proseguire l’attività di distribuzione, è una società affermata in tutta Italia nell’importazione parallela di farmaci. L’importazione parallela è la commercializzazione di prodotti farmaceutici tra Stati Membri dell’Unione Europea ed è fondata sugli art. 28-30 del Trattato CE, regolamentata in Italia dal D.M. 29 agosto 1997.
Medifarm è socio dell’AIP (Associazione Titolari di Autorizzazioni all’Importazione Parallela di medicinali dall’Europa) a sua volta membro della EAEPC (Associazione Europea delle Società Farmaceutiche Europee).
Oggi, l’azienda Medifarm S.r.l. è titolare di 160 licenze d’importazione e nel rigoroso rispetto delle norme vigenti si pone il chiaro obiettivo di offrire farmaci di marca già presenti sul mercato tradizionale a prezzi inferiori in quanto il commercio parallelo di un medicinale è basato sulla differenza di prezzo praticato sullo stesso prodotto in diversi Stati Membri della Comunità Europea.
I medicinali di Importazione Parallela della Medifarm S.r.l. sono autorizzati dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e vengono commercializzati su tutto il territorio nazionale.

Cos’è un prodotto d’importazione parallela?

I prodotti di importazione parallela rappresentano una valida alternativa a quelli già presenti nel nostro paese in quanto sono assolutamente identici per composizione e qualità, presentano però un prezzo al pubblico più conveniente. Medifarm provvede a mettere in commercio i prodotti d’importazione  a seguito di un’autorizzazione rilasciata dall’AIFA (AIP); essi vengono rietichettati o riconfezionati per essere idonei alla commercializzazione nel territorio nazionale, ciò avviene perchè il prodotto “parallelo” sia conforme a quello già presente in commercio. Le operazioni di riconfezionamento vengono svolte da un’officina autorizzata al riconfezionamento secondario sottoposta a controllo da parte dell’MHRA (Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency).